• Asia Fantinato

La Treccani, il primo vocabolario che non predilige il maschile


Dopo quattro anni dalla sua ultima pubblicazione, domenica è stata annunciata l'uscita di una nuova versione ad ottobre.


Ma la grande novità qual è?

La lingua si evolve e si declina al Femminile con la stessa importanza, entrambi in un'unica voce e disponendoli in ordine alfabetico.


Quindi chi aprirà il vocabolario troverà la parola "bello" con "bella" in grassetto, rispettando l'ordine alfabetico quindi "bella" verrà prima di "bello".


Questo approccio tiene in considerazione alcune questioni emerse durante il dibattito sul sessismo del linguaggio dando spazio e dignità al femminile anche alle professioni quali ad esempio "avvocata", "medica", "sindaca", "ministra", "architetta".


Alcuni sicuramente storceranno il naso a tale informazione e troveranno difficile abituarsi a questo tipo di suono, ma questa è l'evoluzione della grammatica: la lingua italiana con il rispetto delle sue regole.




Post recenti

Mostra tutti